Chiostro di San Francesco
Scritto da Pietro Antonucci
Domenica 29 Aprile 2012 19:52
PDF Stampa E-mail

Con tale nome si intende, in maniera estensiva, l'ex complesso conventuale francescano, oggi adibito a luogo di rassegne artistiche e convegni, con un doppio ingresso su Piazza Regina Margherita e Via San Francesco.

Le linee dell'originario edificio medievale sono ancora rintracciabili nelle volte, nelle arcate, nei pilastri in pietra, nella decorazione delle bifore.

Soppresso nel 1873, lo stabile venne ceduto il 23 febbraio 1876 al Municipio ed utilizzato, fino agli '60 del XX secolo come carcere giudiziario.

L'ex convento è stato quindi sottoposto ad un totale restauro nei primi anni '90 e riaperto ufficialmente al pubblico nel 1996.

Sempre nel 1996, in un intercapedine situata presso l'ingresso, è stato rinvenuto un affresco raffigurante Gesù Cristo in un labirinto ed alcune decorazioni geometriche. Oggetto di approfonditi studi, non ancora giunti ad un'interpretazione completa ed univoca, le pitture sono state riferite di volta in volta a presenze templari o a sette gnostiche. Tale affresco è stato sottoposto di recente ad un restauro, conclusosi nel marzo del 2012.

Nella foto: l'affresco del Cristo nel labirinto, prima del restauro.